Come Utilizzare Scomparti della Lavatrice

La lavatrice è un aiuto fondamentale in casa, soprattutto se la famiglia è numerosa. Bisogna però saperla adoperare bene, sia per ottimizzare i lavaggi che per risparmiare elettricità e detersivi. A proposito della gestione dei detersivi, ecco una piccola guida.

Risulta essere importante rispettare sempre le istruzioni scritte nel libretto che accompagna la vostra lavabiancheria. Anche se doveste perdere il libretto le istruzioni, i consigli per il dosaggio del detersivo non sono molto differenti da un tipo all’altro di lavatrice. Innanzitutto, non eccedete oltre la tacchetta incisa su una delle pareti del cassettino con scritto Max.

Abbondare eccessivamente non farà profumare o pulire di più la vostra biancheria, piuttosto potrebbe danneggiare la lavatrice. Ogni scomparto all’interno del cassettino è destinato rispettivamente alla candeggina, al detersivo e all’ammorbidente. Rispettate bene le istruzioni per quanto riguarda i lavaggi con la candeggina.

Per quanto riguarda il cassettino del detersivo, questo potrebbe essere anche integrato da un cassettino aggiuntivo che si posiziona al suo interno. Ecco allora cosa significa: se adoperate il detersivo liquido, potete versarlo nello scomparto con o senza vaschetta aggiunta. Se versate il liquido senza vaschetta aggiunta, versatelo nello scomparto all’ultimo minuto.

Infatti, se lo versaste prima, rischiereste di vederlo scomparire perchè scivolerebbe direttamente all’interno prima del tempo. Ecco perchè, in questo caso, è molto meglio adoperare la vaschettina aggiuntiva che serve proprio a dosare gradualmente l’inserimento del detersivo liquido durante il lavaggio.

Se invece adoperate il detersivo in polvere, togliete sempre la vaschetta aggiuntiva. Infatti essa serve solamente per il detersivo liquido e per ottimizzare il suo utilizzo. Il detersivo in polvere scenderà all’interno della lavatrice solo se spinto dall’acqua e al momento giusto calcOlato dal lavaggio stesso.


Manutenzione Bici – Come Fare

Con questa guida ti dirò piccole operazioni da effettuare prima e dopo l’utilizzo della bici.

Per eseguire queste operazioni l’ideale è avere a disposizione un supporto tipo questi cavalletti per manutenzione bici indicati su questo sito. Risulta essere comunque possibile eseguire le operazioni senza.

Per iniziare puoi controllare il manubrio.
Blocca la ruota anteriore della tua bici con le gambe, controlla che il manubrio sia perfettamente simmetrico al telaio e alla ruota e al tempo stesso assicurati, forzando il manubrio, che non vi sia movimento di rotazione. Se facendo forza il manubrio dovesse muoversi è assolutamente necessario che stringiate le viti a brugola dell’ attacco manubrio.

Successivamente ti consiglio di controllare il cambio.
Alza la ruota posteriore e girando i pedali, prova a inserire i vari rapporti assicurandoti che entrino tutti senza produrre tensioni o strani rumori. Nel caso vi fossero problemi con l’innesto dei rapporti provate a oliare le parti meccaniche del cambio, se il problema persiste porta la tua bici da un meccanico se non sei in grado di regolare il cambio stesso.

Poi passa ai freni che sono fondamentali per la tua sicurezza prima di tutto.
Accurati che siano ben tirati e che possano garantire una buona risposta alla frenata. Aziona entrambi i freni e prova a spingere avanti la bicicletta. La bici dovrebbe arrestarsi prima che le leve dei freni tocchino il manubrio. Se dovesse essere necessario tirare completamenti le leve dei freni prima che il mezzo si arresti ti consiglio di regolare la corsa delle leve freno o cambiare i pattini se sono usurati eccessivamente.

Un’ altra cosa importante da controllare è il copertone.
Fai girare la ruota posteriore e anteriore della bici e controlla che non vi siano punti del copertone che presentino rigonfiamenti, abrasioni o piccoli tagli. In tal caso sostituisci il copertone preventivamente poiché il rischio di forare sarebbe molto alto.


Come Affilare le Forbici

Sicuramente ti sarà capitato di notare che le forbici non tagliano più come una volta. Vai per prendere una busta di plastica e fai fatica a tagliarla. A questo punto o compri una forbice nuova o affili quella che hai. Io credo che la seconda sia la scelta migliore.

Prima di tutto devi poggiare le forbici su di un piano e vedere che le due lame siano dritte, se non è così prendi un martello e dai dei piccoli colpetti in modo tale da farle tornare dritte. Per affilare le forbici devi comprare da un ferramenta la mola ad acqua. Riempi il vano per l’acqua e aziona il motore.

Se la mole è elettrica aziona il motore con il pulsante, se invece è manuale gira la manovella. Appena la ruota inizierà a girare metti la forbice perpendicolarmente alla mola, appoggiala e limala per qualche secondo. un’alternativa alla mola è quella di utilizzare la pietra carborundum che è una spugna di colore grigio.

Questa spugna affila molto bene le forbici. Basta bagnarla un pò con l’acqua e passare le lame avanti e indietro. Un modo molto, ma molto semplice è quello di prendere una bottiglia di vetro e far finta di voler tagliare il collo della bottiglia, le forbici pian piano di affileranno. Secondo me cmq la pietra carborundum è il metodo migliore.


Estate Senza Aria Condizionata – Consigli

Se in estate il tuo problema è il caldo ma non vuoi utilizzare il condizionatore d’aria, allora in questa caso ti consiglio vivamente di leggere la mia guida all’interno della quale ti darò dei validi consigli per poter affrontare l’estate senza aria condizionata.

Se non vuoi utilizzare il condizionatore d’aria, ti consiglio di utilizzare il ventilatore a soffio. Infatti, devi sapere che i ventilatori a soffio consumano pochissima energia elettrica, ma possono far abbassare la temperatura di una stanza fino a10 gradi. Inoltre, rispetto ad un condizionatore d’aria centrale da 2,5 tonnellate che utilizza 3.500 watt-ora in una sola ora di funzionamento, un ventilatore a soffitto utilizza solo 75 watt all’ora, all’incirca quanto un televisore da 19 pollici.

Mi raccomando, quando acquisti un ventilatore a soffio, assicurati che il ventilatore spinga l’aria verso il basso e che non la risucchi. I ventilatori a soffitto soffiano l’aria verso il basso quando le pale ruotano in senso antiorario. Me se soffri il caldo, ti consiglio di fare la doccia fredda durante il giorno.

Il costo dell’acqua che intendi utilizzare impallidisce in confronto al costo dell’aria condizionata. Inoltre una doccia rinfrescante può mantenere la pelle fresca perle ore successive. Se ti piace dormire su un cuscino fresco o dormi meglio quando non sei sudato, ci sono una serie di nuovi prodotti disponibili per risolvere entrambe le situazioni. L’acquisto di un cuscino pieno d’acqua è ottimo per mantenere la testa refrigerata ed è anche altamente raccomandato dai chiropratici per le persone con dolore al collo.


Come Affrontare una Truffa

Anche se le precauzioni si prendono, spesso ci trova a essere truffati e imbrogliati. Chi si trova in questa situazione spesso non se ne capacita perchè a volte la somma di denaro persa è davvero cospicua. Però ecco alcune cose da fare se si è vittime di una truffa.

In genere chi è stato truffato prova un forte senso di colpa e vergogna, è imbarazzato e si arrabbia con se stesso. Non prendertela con te stesso. Tu sei la vittima, la colpa è di chi ti ha imbrogliato. Se hai fatto un errore non buttarti troppo giù, prendine atto e continua la tua vita come hai sempre fatto.

Non concludere di essere stupido. Ricorda che i truffatori riescono a imbrogliare persone molto inetelligenti, capi di stato, dirigenti di banca, manager, finanzieri, avvocati e altri. Quando a truffarci è un amico ci sentiamo ancora più traditi. Essere raggirati fa male. Prenditi il tempo di superare il dolore.

Spesso è utile parlarne con qualcuno che ti può ascoltare. In ogni modo renditi conto che a un certo punto devi metterci una pietra sopra. Prefiggiti obiettivi positivi e datti da fare per raggiungerli. Stai attento anche alle truffe che prendono di mira chi è già stato truffato. C’è chi telefona offrendoti di recuperare il denaro perduto, in realtà non vogliono fare altro che imbrogliarti nuovamente.