Come Preparare un Rosaio

Le rose vogliono molto sole, solo cosi’ potranno dare il meglio di se’, anche se nelle localita’ molto calde una leggera ombra, per qualche ora della giornata, e’ ben tollerata, esistono comunque alcune varieta’ che si adattano anche a posizioni parzialmente ombreggiate. L’impianto andra’ rimandato nel caso coincida con l’arrivo di tempo molto umido e piovoso, o nel caso ci sia il rischio di gelate.

Con largo anticipo, anche parecchi giorni prima, dall’impianto lavorare bene il terreno che ospitera’ i rosai, la profondita’ da raggiungere e’ di circa 50 cm, incorporare la giusta quantita’ di concimi minerali (nelle confezioni sono riportate chiaramente le dosi). Si puo’ mutilizzare anche del concime organico, in ogni caso si faccia attenzione a non esagerare con le dosi e ad evitare il contatto diretto con le radici. Un altro accorgimento da avere e’ quello di sostituire completamente il terriccio utilizzato nel caso si ripiantino dei rosai in punti in cui vi erano precedentemente coltivate delle rose, infatti sembra che le radici producano delle sostanze che influenzano negativamente la crescita di altre piante di rose.

In base al tipo di rosaio scelto segnare i punti in cui sara’ necessario fare la buca che ospitera’ la pianta, mantenere le giuste distanze in base allo sviluppo futuro e non alle dimensioni del momento dell’impianto. Scavare una buca sufficientemente profonda e larga in modo che le radici vi siano contenute non forzatamente e in modo naturale, per la profondita’ fare riferimento al punto di innesto (e’ il punto di passaggio tra le radici e il fusto). Nel riempimento della buca evitare accuratamente che rimangano degli spazi vuoti tra le radici, e pressare per bene il terreno. Alla fine provvedere ad un’abbondante innaffiatura. Nel caso di clima particolarmente freddo puo’ essere utile ricoprire parte del fusto con terra asciutta.

Per dettagli sulla coltivazione consigliamo di leggere questa guida su come coltivare le rose sul sito Coltivazione.net in cui è descritta più nel dettaglio la procedura.

Macroelementi delle Piante – Informazioni Utili
Piante e Sostanze Nutritive