Come Ricavare una Borsa da un Ombrello

Quante volte durante l’inverno siete costretti ad uscire nonostante piova a dirotto? Spesso questo significa rompere il vostro ombrello che non riuscirà a reggere alle folate di vento. Risulta essere però possibile riciclare quello che la pioggia intensa ha danneggiato ricavandone un’utile borsetta.

Prendete l’ombrello. In questo caso necessitate di un modello classico, non di quelli piccoli da borsetta. Sfilate il fermo che ne costituisce la punta. Adesso, socchiudendo l’ombrello, rimuovete dapprima i gommini neri posti alla fine di ogni nervatura del telaio e successivamente con delle forbici rimuovete i fili che legano la tela alle suddette nervature.

Divincolata la tela dal telaio lavatela e stiratela usando basse temperature. Adesso piegate a metà la tela e ritagliatela in maniera da ottenere un quadrato allungato su un lato (corpo della borsa e bretella). Abbiate cura di ritagliare contemporaneamente i due lati della tela che avete sovrapposto in maniera da ottenere misure uguali per entrambi i lati.

Cucite adesso i due lembi del corpo della borsa. Potete cucire anche le due estremità della bretella. Adesso è necessario rigirare la borsa ottenuta in maniera che le cuciture non siano visibili dall’esterno. Avrete così ottenuto una comoda borsa impermeabile. Potete arricchire la borsa applicando al suo interno gancetti, chiusure a pressione fissabili con la cucitura.


Come Utilizzare il Tempeh in Cucina

Il tempeh è un alimento di origine asiatica che deriva dalla fermentazione dei fagioli di soia gialla, il processo di fermentazione fa in modo che il tempeh diventi molto digeribile.

Si tratta di un cibo molto proteico con una buona quantità di fibre e carboidrati.

Vediamo ora i valori nutrizionali del tempeh e qualche ricetta golosa per gustare al meglio tutte le sue qualità.

Prendendo in considerazione una tazza di tempeh, circa 166 gr, avremo 320 calorie in totale. 30,8 gr di proteine, 15,6 gr di carboidrati, 365 mg di acidi grassi omega 3 e 5960 mg di acidi grassi omega 6.

Anche i minerali fanno la loro parte come il potassio con 684 mg per porzione, il calcio 184 mg e il fosforo 442 mg.

Ecco qualche ricetta

Sandwich con tempeh

Tagliate a fette il tempeh e passatelo in padella con un filo d’olio d’oliva, mettetelo con verdura e fette di formaggio in un panino

Tempeh marinato

Il tempeh può essere gustato dopo averlo fatto marinare in un condimento a scelta, sarà ancora più saporito! Il tempeh marinato vi servirà per condire pasta, farcire panini, preparare insalate di riso.

Tempeh in agrodolce

Passate il tempeh in padella in una glassa agrodolce a base di zenzero, succo d’arancia, aglio e sciroppo d’acero, otterrete così un ottimo condimento per riso e quinoa.


Ricavare uno Zaino dai Pantaloni

Questa è un’emergenza. Hai bisogno assolutamente di uno zaino e l’unica cosa che possiedi sono i pantaloni che hai indosso? In emergenza possiamo anche rimanere in braghe di tela e prepararci a ricavare un comodo e pratico zaino da portare sulle spalle.

Ecco allora come devi procedere per raggiungere lo scopo finale: togliti i pantaloni, o falli togliere a qualcun’altro che magari ha un costume sotto, ed aiutati con una corda per chiudere l’apertura delle gambe dei pantaloni ovvero il girovita. Poi, con dell’altra corda, che sia abbastanza lunga, falla passare nei passanti.

Riempi a questo punto il sacco-pantalone con tutte le cose che ti serve di trasportare e poi stringi il piu’ accuratamente possibile la cintura in vita in modo da non far cadere tutto il materiale che hai precedentemente infilato. Sei quasi pronto per partire, mancano ancora infatti pochi e semplici passi.

A questo punto, con la corda che avanza, fai in modo di farla passare sotto il cavallo, sempre dei pantaloni, per assicurare il tutto. Fissa in seguito le gambe alla corda della vita ed ecco che puoi infilarti il sacco in spalla e partire per la tua avventura senza problemi. Ovviamente i pantaloni meglio se sono di un materiale che non si logora.


Come Rassodare le Cosce in un Mese

Rassodare cosce e glutei in un mese, magari giusto in tempo per le vostre vacanze estive, è possibile? La risposta è naturalmente positiva. Quello di rassodare cosce e glutei è un desiderio che riguarda moltissime donne, ma come fare per realizzarlo? Se il nostro obiettivo è quello di perdere peso e rassodare in un mese cosce la prima cosa da fare è stilare un vero e proprio piano d’azione, un piano che non comprenda solamente degli esercizi mirati, ma anche dei massaggi, una corretta alimentazione e, cosa ancora più importante, la giusta motivazione. Cominciamo quindi.

Innanzitutto, per spronarvi ad essere sempre costanti e a non perdere di vista l’obiettivo, vi consiglio di fare una bella foto al vostro “di dietro” ed alle vostre cosce, e di osservare attentamente quali sono i punti da tonificare. Ogni settimana farete una foto nuova, per osservare i miglioramenti ottenuti.

Detto questo, durante queste settimane eseguiremo gradatamente dell’attività fisica, che non comprenderà – come dicevo – solo degli esercizi mirati, ma anche attività come la corsa, il nuoto, la bicicletta e tutto ciò che più vi piace. Ogni sport sarà benaccetto!

Oltre allo sport in generale, anche gli esercizi fisici saranno molto importanti: fate almeno dieci minuti di step, squat, affondi frontali e laterali, salire e scendere lentamente da un gradino abbastanza alto, reggendo dei manubri di almeno 5 chili, gli esercizi per raggiungere il nostro obiettivo sono davvero molti. E passiamo ad un altro punto fondamentale, quello dei massaggi: soprattutto le gambe ed il fondoschiena potranno infatti trarre grandi benefici da dei massaggi eseguiti regolarmente, ogni sera, con l’ausilio di una crema specifica.

Da non sottovalutare anche l’importanza di una dieta dimagrante ben bilanciata, a base di alimenti ipocalorici ma nutrienti: dite no al classico cibo spazzatura e ipercalorico, dite no alle bevande troppo zuccherate, ma optare piuttosto per spuntini a base di frutta di stagione, verdure (sia crude che cotte), bevete molta acqua e delle tisane drenanti, e grazie a questo vero e proprio piano di attacco, in un mese riuscirete a vedere i vostri risultati


Come Dimagrire con la Cyclette

In questa guida ti insegnerò come eseguire correttamente l’esercizio della cyclette per dimagrire e perdere peso in modo corretto e senza compiere gesti scorretti. La cyclette aiuta a perdere peso in modo graduale e aumenta la resistenza notevolmente.

Come prima cosa acquista una buona cyclette, ricorda che il prezzo non è così alto per questi strumenti e compensa l’utilità che ti forniranno. Una buona cyclette ha anche un contacalorie, contabattiti cardiaci (importanti per la resistenza), calcola i chilometri percorsi e il tempo impiegato per farli. Per dettagli sulle caratteristiche dei vari modelli è possibile vedere questa guida sulle cyclette sul blog Lapalestraincasa.net.

Munisciti di una bottiglia di acqua che ti servirà per reintegrare i liquidi persi con la pedalata. Impara ad usare correttamente la cyclette, inserisci una durezza (dei pedali) media, non troppo faticosa altrimenti ti vengono i polpacci da calciatore, nè troppo molle altrimenti non eserciti i muscoli.

Parti con 20 minuti, allunga ogni volta di 5 minuti fino ad arrivare a 45 minuti da ripetere per quattro giorni alla settimana, più fai meglio è. Non pedalare in modo forsennato, ma mantieniti costante, i battiti devono essere tra 120 e 140, così si bruciano calorie e grassi (con la resistenza). Adotta una postura eretta.