Come Preparare la Borsa per la Piscina

Le liste possono sembrare noiose ma si rivelano indispensabili per tutti coloro che odiano scomparire all’ultimo minuto d’essersi dimenticati qualcosa di fondamentale.

Scegliere la borsa, non troppo grande, dovrà entrare negli armadietti della piscina probabilmente e non occupare tutto lo spazio nello spogliatoio ma ci deve stare tutto.

Infilare nella borsa gli oggetti pensando all’ordine in cui verranno estratti.

In una tasca laterale se presente mettere l’abbonamento alla piscina e un lucchetto con la chiave nel caso servisse per gli armadietti, se la vostra sacca non ha tasche mettete in un sacchettino o astuccio in modo da non perdere il tutto sul fondo della borsa

In un sacchettino impermeabile o beauty comodo mettere:
bagnoschiuma, sciampo, spugna, pettine e volendo una crema corpo se serve un elastico per i capelli.

Nella borsa in un sacchettino impermeabile un cambio di biancheria intima
reggiseno, slip, calzini e maglietta.

In una borsina di plastica le ciabatte e in un ulteriore sacchettino un asciugamano misura ospite da mettere a terra per quando toglieremo le ciabatte

Un telo bagno o un accappatoio e un asciugamano per i capelli, phon se la piscina ne ha pochi.

Un sacchetto di plastica con all’interno il costume, gli occhialini, la cuffia e se serve un elastico per i capelli. Se serve un nastrino per legare la chiave dello spogliatoio al polso. Una volta finito il tutto sarà rimesso nello stesso sacchetto impermeabile.

In fine non dimenticate di mettere in borsa fazzolettini di carta, e una scorta di sacchettini impermeabili piegati.


Come Realizzare Dalie Colorate con la Tecnica dell’Acquerello

Per creare un bel gruppo di dalie colorate e decorative, mediante la tecnica dell’acquerello, vi consiglio di leggere le semplici istruzioni tecniche qui elencate. In modo molto artistico e rapido, otterrete una colorata e originale composizione floreale.

Occorrente
Acquerelli colorati
Carta trasparente
Matita
Tavolozza
Acqua

Per iniziare disegnate a mano libera, su di un foglio di carta trasparente, con una matita ben appuntita, la sagoma di un gruppo di Dalie, da dipingere seguendo la semplice tecnica dell’acquerello. Dopo di ciò, prendete un pennello piatto e iniziate a dipingere i vostri fiori, usando dei colori accesi e armonici tra loro. Create delle belle modulazioni di colore diluendo i vari pigmenti.

Dopo di ciò, dovete dipingere lo sfondo della vostra composizione di Dalie, quindi scegliete delle tonalità che ben si amalgamano, usando a tale scopo il blu cobalto, l’arancio, il verde chiaro, stendendo i vari colori molto diluiti e senza dargli una forma precisa. Poi una volta asciutto lo sfondo colorato, rifinite le varie ombre.

Per finire, mettete ulteriormente in risalto le Dalie, contrastandole dal vaso e dallo sfondo, dipingete quindi con un pennellino fine, gli spazi tra i vari fiori, usando del marrone scuro e altri pigmenti in tinta meno diluiti, creando sempre zone di chiaroscuro. Infine, lasciate piccoli spazi bianchi per dar luce al tutto. Quindi colorate e rifinite lo sfondo tra i fiori, con un bel giallo e dell’ocra.


Come Costruire un’Elettrocamità in Casa

Quando l’elettricita’ passa attraverso un filo si crea attorno un campo magnetico. Se poi il filo viene arrotolato questo campo è ancora piu’ forte. Se mettiamo dentro questo avvolgimento di filo, un pezzo di ferro, quest’ultimo diverra’ un’elettrocalamita. Provare per credere.

Occorrente
Filo rigido di rame
Chiodo grande e piccolo
Bastoncino, cartoncino
Vasetto di vetro
Pile
Spago

Prendi per prima cosa un chiodo grande ed avvolgici il filo rigido di rame ricoperto per venti giri. Metti a nudo le punte del filo per due cm. e poi colloca il chiodo con il filo arrotolato (che forma l’elettrocalamita) dentro il vasetto di vetro. Fissa i fili all’esterno del contenitore con del nastro adesivo.

Adesso fissa rigidamente le pile per lampadina tascabile, avvolgendole con un foglio di cartoncino e del nastro adesivo. Annoda lo spago alla punta del bastoncino da gelato e alll’altra estermita’ del filo lega il chiodo piccolo. Colloca il bastoncino sopra al vasetto lasciando il chiodino sospeso fuori.

Fissa il bastoncino al vasetto con nastro adesivo. Regola la lunghezza dello spago in modo che il chiodo piccolo si trovi allo stesso livello del chiodo all’interno del vasetto. Con un pezzo di nastro adesivo fissa un’estremita’ del filo elettrico ad un polo della pila. Ora, toccando con l’altra estremita’ del filo l’altro polo, vedrai che il chiodo grande attira il chiodo piccolo.


Come Preparare Pere Cotte con Salsa al Cioccolato

Metti che la mattina ti svegli e hai una giornata proprio no. Metti che a svegliarti è stato proprio il vicino che, evidentemente, non poteva aspettare almeno le 8 della mattina per spostare i mobili nel soggiorno. Metti che, in tutto ciò, vai al lavoro e trovi il tuo capo che è arrabbiato con il mondo perché si è svegliato con la luna storta.

Quando la giornata inizia così in genere ci sono due possibilità: o peggiora (cosa molto probabile) o migliora. Ma per farla migliorare bisogna farsi aiutare, magari da qualcosa di assolutamente strepitoso, come queste pere cotte con la salsa di cioccolato e mandorle.

Ingredienti
pere, 4 mature ma sode
zucchero, 40gr
cioccolato fondente, 100gr
latte, 5 cucchiai
mandorle, 80 gr
sale, un pizzico
buccia di 1 limone

Preparazione
Iniziamo la nostra deliziosa ricetta lavando le pere e sistemandole in piedi all’interno della pentola a pressione. Versate all’interno della pentola un bicchiere scarso di acqua, un pizzico di sale, lo zucchero e un pezzettino di buccia di limone. Chiudete quindi la pentola e fate cuocere il tutto per circa 10 minuti, finché non sentite il fischio.

Nel frattempo preparate la salsa al cioccolato: tritate il cioccolato fondente e fatelo sciogliere a bagnomaria. Quando il cioccolato si sarà trasformato in una crema liscia, aggiungete il latte bollente e amalgamate tutti gli ingredienti mescolando.

Chiudete quindi il fuoco e attendete che la salsa si intiepidisca, mescolando di tanto in tanto.

Appena pronte le pere, trasferitele in piattini monoporzione. Versateci sopra la salsa al cioccolato finché é ancora tiepida. Decorate il tutto con le mandorle tritate.


Come Colorare una Scatola con Tecnica Finta Marmo

Una semplice scatola, può essere trasformata radicalmente in un portagioie o qualsiasi altro contenitore rendendolo molto elegante, basta utilizzare delle particolari tecniche di lavoro. Con questa guida potrai imparare a colorare una scatola con la tecnica del finto marmo.

Occorrente
Una scatola
Carta da ritagliare
Colore bianco e colore verde
Un pennello per lo spolvero
Sacchetto di plastica
Lacca anticante
Un pennello per il colore
Carta neutra di finitura
Colla per decoupage

Per prima cosa dovrai colorare la scatola completamente di bianco. Dopo averlo fatto, dovrai attendere la completa essiccazione e quindi passa il colore verde. A questo punto, le prossime tre fasi dovrai eseguirle in rapida successione perchè la caratteristica più positiva del colore acrilico, ovvero la rapidità di essiccazione, può diventare un ostacolo se non intervieni con sicurezza e rapidità.

A questo punto, con il sacchetto di plastica appallottolato, passa a tamponare la superficie in modo da creare un fondo dai particolari effetti di chiaro scuro. Una volta fatto, con il pennello morbido, dovrai creare delle sfumature in modo irregolare. Con il pennellino piccolo colorato di bianco diluito, realizza delle sottili venature.

Ora con lo stesso pennello, bagnato d’acqua, tocca appena il colore della riga da poco tracciata, questa sfumerà in modo naturale. A questo punto, per un lavoro migliore, dovrai eseguire le ultime due operazioni su un solo lato per volta della scatola, in modo che potrai lavorare a colore ancora umido.Dopo aver ritagliato degli angioletti e averli invecchiati utilizzando della lacca anticante, incollali sul retro facendoli aderire al coperchio della scatola.

Una volta eseguita questa operazione, come vernice di finitura, dovrai stendere anche qui la lacca anticante che conferirà una colorazione lucida e ingiallita, adatta all’oggetto. E’ importante, in modo da evitare aloni, che tu la stenda con un pennello piatto, ma non ripassare mai dove sei già passato, eventualmente termina il lavoro con una cera protettiva.