Zucchero o Miele nelle Diete – Come Scegliere

Lo zucchero semolato classico apporta per 100 gr circa 387 calorie, ma si tratta di calorie vuote nel senso che non apportano nutrienti essenziali. Il 100% dei carboidrati contenuto nello zucchero semolato inoltre è costituito da saccarosio.

Il miele apporta per 100 gr circa 304 calorie, contiene 1,5 % di saccarosio mentre la parte restante è costituita da fruttosio e glucosio che, non essendo legati insieme, fanno sì che il miele venga digerito in modo diverso dallo zucchero.

Il miele contiene anche vitamine, in particolare la vitamina C e minerali. Dal punto di vista nutrizionale è quindi meglio consumare miele che zucchero.

Tuttavia questo vale soprattutto per lo sportivo che ha bisogno di energia immediata, ma chi è a dieta deve comunque limitarsi ad un cucchiaino di miele al posto dello zucchero perchè comunque molto calorico. Scegliere miele al posto dello zucchero significa anche consumarne meno in quanto ha un potere dolcificante maggiore rispetto a quest’ultimo.

Bisogna dire cheil consumo di una quantità così limitata fornisce nutrienti essenziali in quantità irrisoria. Mangiando una mela ad esempio si assumerebbero più vitamine e minerali che consumando un cucchiaino di miele.

Il miele crudo in particolare non avendo subito un processo di lavorazione mantiene inalterate le sue qualità nutrizionali ed in oltre contiene dei particolari tipi di carboidrati, gli oligosaccaridi, che apportano benefici all’organismo abbassando la glicemia e i livelli di colesterolo nel sangue, aiutando quindi coloro che soffrono di diabete.

Cosa Bisogna Sapere sui Funghi
Carboidrati a Cena e Dieta