Come Costruire un Flauto Traverso

Se vuoi toglierti lo sfizio di crearti uno strumento musicale con le tue mani, seguendo questa guida potrai farlo senza alcun problema o difficoltà. Se poi in casa hai figli che ti gironzolano attorno, mettili al tuo servizio, così da insegnare anche a loro come si costruisce uno strumento musicale.

Occorrente
Canne di diverse dimensioni
Lime sottili (tipo traforo) e lime arrotondate
Seghetto
Carta vetrata sottile
Matita da disegno
Punteruolo

Per prima cosa devi procurarti i materiali che ho elencato. A questo punto iniziamo con la scelta della canna. Ovviamente puoi costruire il flauto di tutte le lunghezze, di conseguenza cambierà l’altezza del suono più grave che il flauto riesce a fare (cioè il suono fondamentale). Nella scelta della canna, fai attenzione perché una estremità deve rimanere chiusa, per fare ciò, basta che tagli la canna prima del nodo naturale del legno.

A questo punto devi preparare l’imboccatura del flauto, per fare questo devi disegnare, con una matita, un rettangolino di 7 mm di altezza per 9 mm di lunghezza, a circa 1,5 cm dal nodo della canna. Adesso, prendi il trapano e fai dei piccoli buchi vicino al perimetro del rettangolo per fare in modo che successivamente, tu possa asportare con molta attenzione la parte centrale senza che si formino crepe sulla canna.

Prendi adesso una lima, e cerca di lisciare i lati dell’imboccatura, per arrotondare i quattro angoli. Adesso andiamo alla fase di rifinitura: nell’imboccatura, i lati devono essere perfettamente levigati, solo così il suono uscirà pulito. Adesso il flauto è già pronto per suonare, e può emettere solo la nota più grave (fondamentale). Dobbiamo adesso fare i buchi lungo la canna, che saranno chiusi dalle dita per suonare lo strumento.

A questo punto è fondamentale il tuo “orecchio musicale” e la tua vista. Ovviamente non esistono misure standard, perché dipendono dalla lunghezza della canna. Quindi, sempre con la matita, traccia una linea che parte dall’imboccatura che ti servirà da guida per allineare tutti i fori che adesso devi fare.

Ora procedi facendo il primo buco, alla distanza di alcuni centimetri dall’estremità aperta. Questo buco deve poi essere ingrandito a poco a poco con una lima sottile. Il primo buco deve essere ingrandito in direzione dell’imboccatura, fino a quando sentirai che la differenza di altezza tra la nota con il buco chiuso e quella con il buco aperto sia di un tono intero (più grande è il foro, più sentirai alzare il suono). Aiutati con uno strumento a suoni determinati come il pianoforte.
6 Procedi analogamente a quanto hai fatto fino ad ora con il successivo buco. Appena devi fare il terzo fai attenzione perché come sai, tra il 3° ed il 4°, il 7° e l’8° grado della scala maggiore, risiede il semitono, di conseguenza devi intonare il semitono (quindi attenzione al foro). Procedi con i buchi rimanenti come già sai.


Come Costruire un Flauto Dolce

Vuoi costruire un flauto dolce? Allora non ti resta che leggere questa guida che farà in modo di farti creare un flauto, come tu lo desideravi. La tua buona volontà sarà determinante, la costruzione è molto semplice, ma devi seguire con attenzione i passi della guida.

Occorrente
Tubo in pvc
Seghetto
Tappo di sughero
Trapano

La prima cosa che dobbiamo fare è quella di prendere un tubo in PVC e lavarlo ed asciugarlo per bene. Dopo di chè, prendiamo un seghetto tagliente e incidiamo una parte laterale del tubo, formando una imboccatura, cioè un taglio a becco, dove poi poggeremo le nostre labbra per suonare. Fatta questa operazione, prendiamo il trapano.

Nel trapano, inseriamo una punta piccola e dal becco formato precedentemente, misuriamo con un metro una distanza di 2,5cm. Adesso, pratichiamo un foro sul tubo. Praticato il foro, prendiamo un punteruolo e inseriamolo nel buco stesso per levare i pezzetti di plastica ottenuti con la punta del trapano.

Ora prendiamo un tappo di sughero e facciamo in modo di tappare il becco. Facciamo una leggera pressione e inseriamo lo stesso nel buco. A questo punto proviamo a suonarlo, se vediamo che tutto procede come dovrebbe, riprendiamo il trapano e facciamo i buchi superiori. Calcoliamo la distanza di almeno 2cm, e appena finito, il flauto è stato perfettamente costruito. Ora suoniamolo.


Come Costruire un Fiore di Loto con l’Origami

L’origami è una passione per molta gente. E’ possibile costruire il fiore di loto sia con un foglio di carta sia con tovaglioli morbidi e colorati in modo da avere dei segnaposti originali ed economici per abbellire la vostra tavola e rallegrare i vostri pasti.

Prendi un foglio, o un tovagliolo, quadrato e piegane i quattro spigoli verso il centro fermandoti comunque un po’ prima di raggiungerlo. Ripeti l’operazione altre 2 volte. Adesso ribalta la figura così ottenuta e nuovamente piegane gli spigoli verso il centro. Da questo momento dovrai lavorare con la massima attenzione possibile.

Estrai, una per volta e con molta delicatezza, le punte ripiegate a partire da sotto. Ogni punta che estrarrai dovrà essere modellata a forma di petalo. Ti consiglio inoltre di sollevare i lembi vicini mentre estrai la punta e poi riporli nella collocazione originaria. Tieni quindi ferma la zona centrale.

Mentre estrarrai i petali ricaverai una forma a coppa che opportunamente riassettata ti darà il fiore di loto. Sappi che il fiore di loto in natura è bianco con striature fucsia. Potresti quindi usare dei fogli bianchi preventivamente colorati per rendere il tutto molto più realistico.


Come Costruire un Filtro a Carboni Attivi

In questa guida vi illustrerò come costruire un filtro a carboni attivi. Con pochi soldi potrete realizzare questo strumento che a comperarlo vi costerebbe intorno a 100 euro. Basterà seguire passo passo la guida e riuscirete facilmente ad ottenere un ottimo risultato.

Occorrente
Rete metallica
2 coperchi dei secchi di pittura
Filtri a carbonio o semplici filtri aria
Spago
Ferro filato
Sacchetto di cilindri di carbone attivo
Del cartone

Come prima cosa procuratevi due coperchi di secchi di vernice, io consiglio di un diametro di circa 30 cm. Uno dei coperchi non dovrà subire alcuna modifica mentre al secondo vedremo di seguito come modificarlo. A questo punto sul diametro del coperchio formate con la rete metallica un tubo, della lunghezza di 45 cm, e legate le due estremità in modo che rimanga unito. Con del fil di ferro o dello spago resistente legate il coperchio alla rete di ferro, per farlo basterà applicare dei piccoli fori sul coperchio. A questo punto ricoprite tutte le pareti interne con il filtro a carboni o un semplice filtro aria, come quello che si usa per le cappe in cucina, legandolo con un ago e dello spago alla rete.

Ora possiamo costruire il secondo tubo di rete metallica che dovra essere lungo 50 cm e dovrà avere un diametro di 8-10 cm in meno del tubo precedentemente costruito, diciamo tra i 20-22 cm. Una volta costruito il secondo tubo andranno rivestite le pareti esterne con il filtro e come prima dovranno essere legate con un ago e dello spago alla rete. Ora basterà ritagliare il coperchio rimanente al centro del diametro del tubo più piccolo facendo così in modo che 5 cm di quel tubo rimangano all’esterno.

In questo modo abbiamo creato un contenitore, basterà riempirlo di piccoli cilindri di carbone attivo, ricoprire il tutto con dell’altro filtro al carbone o del cotone e chiudere con il coperchio a cui abbiamo praticato un foro centrale. Ovviamente uniremo il coperchio alla rete nello stesso modo in cui abbiamo unito l’altro coperchio. Se volete la parte di rete metallica che rimarrà all’esterno per essere attaccata al tubo, potrà essere ricoperta da un cartone, per evitare che il tubo si lesioni. Ed ecco a voi un filtro ai carboni attivi fai da te. Basterà collegarlo al tubo e funzionerà alla perfezione ed inoltre, in questa maniera, avrete risparmiato un sacco di denaro.


Come Fare Nail Art con Numeri e Lettera

Questa nail art, richiede molta precisione e mano ferma, è adatta a chi ha già un po’ di dimestichezza con le decorazioni sulle unghie. Risulta eesere una nail art molto simpatica, un po’ astratta e particolare. Se hai pazienza (perché ce ne vuole davvero tanta) e tempo, cimentati pure e buon lavoro.

Stendi su tutte le unghie una passata di smalto giallo. Lasciala asciugare dopodiché fai una seconda mano, e lascia asciugare anche quest’ultima. Ora prendi lo smalto nero e versane un po’ in un piattino di plastica. Preleva il colore con un ago o uno stuzzicadenti (non troppo colore, altrimenti farà la goccia sull’unghia e ti impedirà di fare i numeri precisi).

Quindi con molta calma e pazienza, inizia a scrivere in ordine sparso dei numeri sull’unghia, lasciando spazio tra un numero e l’altro (è importante che i numeri siano di grandezze e in direzioni diverse). Una volta asciugate, prendi lo smalto viola, e con uno stuzzicadenti pulito, preleva il colore.

Questa volta, con il viola, dovrai creare delle lettere, negli spazi lasciati tra i numeri. Cerca di non scrivere sui numeri, in modo che sia numeri che lettere, siano perfettamente visibili. Quando sarà asciugato, con il nero crea la french manicure. E per fissare i colori, stendi lo smalto trasparente su tutte le unghie.